Antonio G. Balistreri, Prendersi cura di se stessi

Antonio G. Balistreri, Prendersi cura di se stessi
Antonio G. Balistreri, Prendersi cura di se stessi

Antonio G. Balistreri, Prendersi cura di se stessi. Filosofia come terapeutica della condizione umana, Apogeo, 2006.

Questo libro si basa su tre argomenti tra loro strettamente connessi. Presenta un’idea di filosofia, un’idea della cura e un’idea dell’uomo. L’assunto di partenza è che la cura è parte costitutiva dell’uomo e che la filosofia è la forma della cura. In sostanza vede l’uomo come un essere bisognoso di cura e la filosofia stessa come cura. Se “cura” si può dire con molti significati, uno in particolare qui emerge con forza: quello della filosofia come terapeutica dell’esistenza. Il recupero attuale di una dimensione pratica della filosofia, e del suo ruolo terapeutico, passa attraverso il prendersi cura dell’esistenza in modo da affrontare i mali che le sono connaturati e da evitare o superare quelli che dipendono da noi. “Una medicina dell’anima diceva Cicerone – esiste di certo, ed è la filosofia”