P.Aldo Rovatti, Abitare la distanza

P.Aldo Rovatti, Abitare la distanza
P.Aldo Rovatti, Abitare la distanza

P.Aldo Rovatti, Abitare la distanza. Per una pratica della filosofia, Raffaello Cortina, 2007.

“Abitare la distanza” è la condizione dell’uomo, caratterizzata dal paradosso: egli è dentro e fuori, vicino e lontano, ha bisogno di un luogo, di una casa dove “stare” ma poi, quando cerca questo luogo, scopre il fuori, la distanza, l’alterità. Nello scenario del pensiero contemporaneo, l’autore interroga i filosofi che guardano in questa stessa direzione – Heidegger, Derrida, Lacan, ma anche Merleau-Ponty, Ricoeur, Bateson -, non solo descrivendo una condizione “impossibile” ma soprattutto indicando un modo, un atteggiamento, un “come” stare nel paradosso. E proponendo alcuni esercizi – nello stile di possibili pratiche filosofiche – relativi allo sguardo, all’ascolto e alla scrittura.